La Costa dello Ionio in Salento: le spiagge più belle

Da Leuca a Taranto, un susseguirsi di spiagge bianchissime, da fare invidia alle Maldive

Procedendo sulla litoranea ionica da Sud – Est a Nord – Ovest si incontrano alcune fra le località più note e frequentate dal turismo estivo salentino:

Marina di Pescoluse

Allocata nel territorio di Salve, fra Torre Pali e Torre Vado, spiaggia di sabbia

bianchissima e finissima, bassi fondali, isolotti affioranti, protetta da dune ricoperte di Acacie e Gigli Bianchi in piena fioritura estiva che hanno motivato il nome di “Maldive del Salento”.

Bellissimi i tramonti con un caleidoscopio di colori fra cielo e mare.

Vi sono numerose strutture balneari con tutti i servizi e lidi dog – friendly.

Marina di Ugento

UGENTO, antica città messapica e Centro portuale e commerciale salentino già in epoca pre-romana, deve il suo nome alla radice “auso” che significa lucente, splendente. Il lembo di mar ionio prospiciente era una volta denominato “mar Ausonium” da “Ausentum” antico nome della città.

La costa è un susseguirsi di spiagge finissime e bacini artificiali che si mescolano nell’entroterra ad antichissimi ulivi, purtroppo oggi decimati dall’epidemia di Xylella Fastidiosa.

Da Sud a Nord vi sono tre successive località: Lido Marini, Torre Mozza e Torre San Giovanni, con tutti i servizi necessari e l’ultima munita anche di porticciolo e lungomare ricco di attività e prodigo di eventi estivi.

Marina di Mancaversa

Frazione della città di TAVIANO, città dei fiori per l’intensa attività florovivaistica. E’ un tratto della costa ionica salentina di circa 2 Km fra Torre Suda e Punta Pizzo. Litorale prevalentemente roccioso, alternato a piccole spiaggette, mare limpido con fondali ricchi di flora e fauna. Area molto tranquilla e riservata non manca comunque di tutti i servizi balneari e sportivi.

Lidi di Gallipoli

Spiaggia bassa e lunghissima con splendidi lidi sabbiosi racchiusi dalla cornice naturale del Golfo di Gallipoli, da Punta Pizzo a Sud a Lido Conchiglie a Nord. L’area balneare più attrezzata è Baia Verde ove si susseguono numerosi impianti per tutti i gusti, da Blu Bay Club con un ottimo ristorante al Lido por do Sol a Lido Baia Verde, a Bikini beach o a Lido Zen con vasche da idromassaggio e una splendida terrazza sul mare per godere il bellissimo “Tramonto sullo Ionio”.

Santa Caterina e Santa Maria al Bagno

Frazioni del comune di NARDO’, l’antica Neritum o Neretum romana, Neriton greca e Naretòn messapica, città antichissima, dalle forti testimonianze di insediamenti umani fin dalla preistoria, di certo dal paleolitico medio e superiore.

Santa Caterina è un territorio collinare, con ampi gradoni a picco sul mare coperti da ricca vegetazione, costa prevalentemente di scogli e grotte, con piccoli tratti sabbiosi, mare limpidissimo ed entroterra ricco di residenze e attività commerciali.

Santa Maria al Bagno abitata fin dai tempi più remoti, porto commerciale per i romani, poi distrutta ed abbandonata per secoli. Nel XVI secolo Carlo V vi fece edificare una torre quadrangolare a difesa del “fiume di Galatena”, sorgenti di acqua dolce spesso predate dai saraceni, di cui restano i 4 bastioni angolari.

Dalla fine dell’800 si è progressivamente sviluppata come località residenziale e balneare degli abitanti dei comuni limitrofi e poi di numerosi turisti italiani e stranieri che vi accorrono nei mesi estivi.

Porto Selvaggio e Torre Uluzzo

Parco naturalistico e area protetta che si estende da Torre Uluzzo a Torre dell’Alto . Un’area incontaminata ove il verde cristallino dell’acqua incontra i colori forti della macchia mediterranea e dove ci si può inerpicare sulla costa alta fino alla Grotta di Capelvenere rifugio degli abitanti del luogo fin dal Paleolitico. Per i sub esperti vi è l’opportunità dell’esplorazione delle grotte sottomarine delle Corvine e Grotta Verde.

Porto Cesareo

Stando alla larga dal caos automobilistico e dalle brutture architettoniche del centro abitato ( fino al monumento per Manuela Arcuri…) si possono godere ampie spiagge finissime sia libere che attrezzate di fronte alla meravigliosa Isola dei conigli piccola oasi vegetale che custodisce il raro e pregiato Limonium Japigicum dai piccoli fiori lilla. Proseguendo verso Nord e il Tarantino vi sono le bellissime spiagge di Torre Chianca, Torre Lapillo e Punta Prosciutto.

Il viaggio in Salento parte da qui, dalla tua casa vacanze Salento La Manceddha. Le valige sono pronte?

Comments are closed.